Invecchiamento cutaneo: i consigli antirughe per una pelle sempre giovane

Che cosa è l’invecchiamento cutaneo?

L’invecchiamento è un processo fisiologico progressivo irreversibile a cui vanno incontro tutti gli organi del nostro organismo. E’ determinato da una serie di alterazioni causate da fattori genetici e ambientali, e si manifesta nella continua e progressiva perdita della funzionalità degli organi, cute compresa.

La cute è l’organo più esteso del nostro corpo e presenta soprattutto funzioni di difesa. Con l’avanzare dell’età, si verifica una progressiva riduzione delle normali funzioni cutanee e delle sue capacità riparative, e si manifestano drastici cambiamenti nella sua struttura e composizione chimica a causa del graduale peggioramento del grado di idratazione e tonicità: la cute si disidrata e si assottiglia progressivamente, il rinnovamento cellulare rallenta. La perdita della disponibilità del sebo e del fattore di idratazione naturale influisce sulla funzione barriera della cute, che diventa meno efficiente verso gli agenti esterni. Si verifica, inoltre, una minore produzione di collagene ed elastina con conseguente perdita di tono ed elasticità e comparsa di rughe.

Quali sono le cause dell’invecchiamento cutaneo precoce?

I fattori coinvolti nell’accelerazione dell’invecchiamento cutaneo sono diversi.

  • LE RADIAZIONI SOLARI

Nella cute distinguiamo il crono invecchiamento, un processo fisiologico determinato da fattori genetici e stili di vita, e il foto invecchiamento, che si sovrappone al precedente nelle aree foto esposte, a cui contribuiscono gli inquinanti ambientali e l’uso di prodotti cosmetici inadeguati.

Le manifestazioni cutanee dell’invecchiamento sono dovute soprattutto all’accumulo di mutazioni al DNA delle cellule cutanee causate dall’esposizione ai raggi UVA e UVB e dall’accumulo di radicali liberi. Oltre al fenomeno ossidativo, esistono altri importantissimi processi molecolari correlati al danneggiamento del DNA cellulare cutaneo, come la glicazione, la metilazione e l’infiammazione. Inoltre, l’esposizione ai raggi ultravioletti può determinare una eccessiva produzione di melanina con conseguente formazione di macchie cutanee.

  • L’INQUINAMENTO ATMOSFERICO

Le sostanze inquinanti favoriscono l’invecchiamento cutaneo provocando principalmente un aumento dello stress ossidativo per formazione di radicali liberi. Lo stress ossidativo produce effetti a livello della struttura epidermica, danneggiando il collagene e l’elastina. Inoltre, l’accumulo di sostanze inquinanti sulla superficie cutanea può causare l’ostruzione dei pori, interferire con i normali processi di esfoliazione cutanea e irritare la pelle, provocando fenomeni infiammatori cronici.

  • IL FUMO

Il fumo di sigaretta influisce sul processo di invecchiamento cutaneo a causa delle sostanze chimiche dannose contenute. Queste determinano una diminuzione dell’ossigeno apportato alla pelle provocandone la perdita di elasticità e la comparsa di un colorito spento. Inoltre, il gesto di fumare favorisce la comparsa di rughe intorno alla bocca e nel contorno occhi.

  • LO STRESS PSICO-FISICO

Lo stress prolungato porta il nostro organismo a produrre il cortisolo: questo ormone a livello cutaneo diminuisce la produzione di collagene. Di conseguenza, la cute appare meno tonica e distesa.

  • LA MANCANZA DI SONNO

La mancanza di sonno altera i fisiologici processi di riparazione cellulare che avvengono durante il riposo, soprattutto la capacità di contrastare i radicali liberi.

  • UNO STILE DI VITA SEDENTARIO

Uno stile di vita sedentario aumenta l’invecchiamento cutaneo. Al contrario, l’esercizio fisico praticato in modo regolare può avere numerosi benefici per la salute e la bellezza della pelle: infatti, migliora la circolazione cutanea, potenzia le difese antiossidanti endogene, aumenta la sintesi di collagene e riduce lo stress.

  • UN’ALIMENTAZIONE NON EQUILIBRATA

Un’alimentazione non equilibrata può influire anche sull’invecchiamento cutaneo: un’alimentazione ricca di zuccheri raffinati e grassi saturi determina un aumento dello stress ossidativo, e porta ad uno stato di infiammazione cronica che coinvolge anche la cute. Inoltre, una ridotta idratazione e un ridotto apporto di nutrienti essenziali, come le vitamine, i minerali e gli acidi grassi omega-3, possono rendere la pelle meno elastica e luminosa.

Cosmeceutica e nutracosmeceutica? Un valido aiuto!

Negli ultimi anni sono stati effettuati numerosi studi che hanno permesso di identificare un grande numero di attivi e sostanze antiossidanti utilizzabili per prevenire e contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Il termine cosmeceutico indica una categoria di prodotti cosmetici caratterizzati dalla presenza di ingredienti biologicamente attivi, di origine sintetica o naturale, con un’azione simil farmacologica. Il cosmeceutico potrebbe rappresentare l’evoluzione del prodotto cosmetico tradizionale: una formulazione tecnologicamente innovativa capace di veicolare in modo ottimale gli ingredienti biologicamente attivi che, contrariamente alle preparazioni medicinali, sarebbero privi di effetti collaterali in quanto la concentrazione usata è inferiore a quella terapeutica. Il cosmeceutico è una sorta di integratore ad uso topico che costituisce una cosmesi funzionale, finalizzata a fornire alla cute tutti i principi nutritivi necessari per restare sana e per contrastare l’invecchiamento in modo intensivo. Inoltre, sono stati individuati e studiati estratti da cibi speciali chiamati “superfood” che sono particolarmente efficaci e interessanti in cosmesi, e sono raccomandati anche all’interno di diete specifiche per l’invecchiamento.

Per aumentare le difese cutanee sono importanti numerosi principi attivi antiossidanti.

  • La vitamina E.
  • Le antocianine, tra cui le delfinidine contenute nel melograno nel mirtillo.
  • La nicotinamide, detta anche niacina, vitamina B3 o vitamina PP, che può essere utilizzata a livello topico per aumentare lo spessore cutaneo e quindi migliorare la funzione barriera della cute. Quando viene associata ad altre preparazioni come la tretinoina, la nicotinamide ne riduce gli effetti collaterali consentendone un utilizzo prolungato nel tempo e potenziandone gli effetti benefici cutanei.
  • Il resveratrolo, contenuto soprattutto nella buccia degli acini dell’uva nera.
  • La carnosina, che è un dipeptide naturale formato da beta-alanina e L-istidina. Presente in muscoli, cuore e cervello, tende a ridursi drasticamente con il passare degli anni. A causa della sua somiglianza strutturale ai relativi recettori, essa funge da substrato per molti agenti glicanti, preservando le proteine endogene.
  • La piridossamina, o vitamina B6.
  • L’acido folico, o vitamina B9, presente nei legumi, nelle verdure a foglia (come spinaci e broccoli) e nella frutta (soprattutto avocado, banana e arancia).
  • Gli omega 3, acidi grassi polinsaturi (PUFA) con attività antinfiammatoria: infatti, essi riescono a ridurre il contenuto di acido arachidonico nelle membrane cellulari, responsabile dell’infiammazione.

Ci sono tanti altri attivi importanti. I peptidi bio-mimetici rappresentano una vera innovazione nella nuova generazione cosmetica. Questi peptidi, grazie alle dimensioni ridotte e alla loro elevata specificità, riescono ad attraversare l’epidermide e anche a stimolare i fibroblasti in maniera mirata, per sintetizzare una maggiore quantità di collagene naturale.

I fitoestrogeni sono molecole in grado di interferire con un elevato numero di processi fisiopatologici. Ai fitoestrogeni derivati dei semi di soia sono attribuiti effetti positivi sulla cute: riduzione della morte cellulare indotta dai raggi ultravioletti, miglioramento dell’elasticità della pelle, riduzione della profondità delle rughe e aumento della produzione di procollagene di tipo 1.

L’ACIDO IALURONICO

Lo stato di idratazione o di secchezza della cute influenza direttamente l’efficienza della barriera cutanea. In caso di disidratazione dell’organismo, la riserva dermica diventa la prima fonte dalla quale attingere per sopperire alle carenze idriche. Quando la cute è danneggiata dal sole, le strutture dermiche sono alterate dalla radiazioni UV e perdono la capacità di trattenere acqua. Molti cosmeceutici anti-età contengono acido ialuronico per la sua azione idratante, igroscopica e rigenerante. Per questo negli ultimi anni sono state sviluppate delle tecniche per renderlo sempre più assorbibile. Infatti, più è basso il peso molecolare, più l’acido ialuronico riesce a penetrare nella cute.

La glucosamina è lo zucchero amminico precursore dell’acido ialuronico. E’ riconosciuta da tempo la sua proprietà di preservare l’idratazione e la plasticità della cute. La glucosamina, se complessata con fosfolipidi (Fospidina), viene veicolata in profondità nel derma. Per le sue spiccate caratteristiche, anche alla glucosamina è riconosciuto un ruolo nel programma preventivo e correttivo dell’invecchiamento cutaneo.

LA NUTRACOSMECEUTICA

Per contrastare l’invecchiamento cutaneo è utile l’utilizzo di una strategia integrata che prevede l’utilizzo di nutracosmeceutici: queste sostanze, sotto forma di pillole, compresse, sciroppi, barrette, contengono derivati di vitamine, minerali, estratti botanici ed antiossidanti. I nutracosmeceutici vengono assunti per via orale e agiscono profondamente a livello cutaneo, rinforzando i cosmeceutici ed i trattamenti cutanei medico estetici.

Come prevenire e rallentare l’invecchiamento cutaneo?

Una efficace strategia per prevenire e rallentare l’invecchiamento cutaneo si basa su questo decalogo:

  • utilizza un fattore di protezione adeguato al tuo fototipo quando ti esponi al sole,
  • detergi ogni giorno la pelle per rimuovere le impurità accumulate nel corso della giornata,
  • smetti di fumare,
  • impara a gestire lo stress utilizzando la meditazione Mindfulness,
  • rispetta le ore di sonno (preferibilmente 7-8 ore),
  • evita la sedentarietà e pratica un esercizio fisico regolare 3/5 volte a settimana,
  • segui una dieta bilanciata e bevi tanta acqua,
  • assumi integratori specifici con attivi in grado di compensare eventuali carenze alimentari,
  • usa prodotti cosmetici per via topica diretta,
  • esegui trattamenti medico estetici.

Spero che questo articolo possa esserti utile per la tua salute e il tuo benessere. Ricorda di condividerlo con chi ami.

A presto,

Daniela